Alphonse Mucha

Alphonse Mucha (Ivančice, 24 luglio 1860 – Praga, 14 luglio 1939, fig. 01), cecoslovacco, fu l’artista per eccellenza che espresse al meglio i concetti e lo stile Art Nouveau.
Il 1896 fu l’anno che permise a Mucha di dichiararsi al mondo con il manifesto di Sarah Bernardt nello spettacolo Gismonda (fig. 02), fondamentale perché, sulla base di questo successo l’attrice gli farà firmare un contratto per le realizzazioni future.

01

02

Lui fu importante anche per la realizzazione di altre pubblicità come, le Sigarette Job (fig. 03), Ruinart e Moet & Chandon (fig. 04), la Birra Meuse (fig. 05), etc.
I manifesti che realizzerà mostrano una struttura molto verticale, un lettering ben concepito in base anche allo stile decorativo adoperato e tinte cromatiche molto soffici e delicati mediante l’uso dei pastelli.

03

04

05

Nei suoi lavori è presente anche un richiamo di tipo esotico derivante dalle sue origini, l’Est Europeo, inoltre è fortemente visibile il richiamo ai significati simboliche ad una sensualità unica.
Anche in Mucha è presente la linea dei contorni molto accentuata, caratteristica evidente anche nel precedente Grasset (fig. 06), che si divincolano tra le numerosi decorazioni e motivi naturali, le capigliature, gli steli dei fiori, etc, come nel suo altro capolavoro, Le Quattro Stagioni del 1895 (fig. 07).

06

07

image_pdfimage_print
Seguimi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.

Rating*