Desktop, icone e impostazioni

Desktop

Questo è la base che consente all’utente di avere accesso al PC e al suo interno sono presenti le icone grafiche che consentono l’accesso alle diverse applicazioni, come internet, videogame, file, ecc.

Le icone

Queste assumono aspetti diversi in base al tipo di oggetto rappresentato, inoltre se presentano una piccola freccia nera racchiusa in quadrato bianco in basso a sinistra allora sta a significare che quell’oggetto è un collegamento ad un file o documento (fig. 01).

Poi abbiamo le icone a forma di cartella (fig. 02) e questa è sempre identica mentre risultano essere varie quelle relative ai file (fig. 03), ed il loro aspetto dipende dal tipo di programma con cui sono state create, per esempio se con Word, opprue Excel, o Photoshop, ecc.

Come le cartelle anche le icone associate alle stampanti non variano (fig. 04) indipendentemente dal modello.

Collegamento

Quando parliamo di collegamento facciamo riferimento ad un file che risulta essere una scorciatoia di richiamo per l’accesso al file vero e proprio situato da qualche parte all’interno del nostro PC, di norma questo tipo di icone sono o vengono generati sul desktop per facilitarne l’accesso e se desideriamo eliminarlo basterà selezionare la voce elimina dal menù di scelta rapida (fig. 05), oppure premere il tasto CANC dopo aver selezionato il file di interesse.

Le finestre

Le finestre sono l’elemento principale delle GUI, cioè sistemi operativi gestiti mediante interfacce grafiche.

L’esempio lampante è proprio il sistema Windows.

01

02

03

04

05

Ogni finestra una volta aperta mostra una struttura composta da diversi elementi, pulsanti come annulla, crea nuova cartella e ok (fig. 06), caselle di controllo (fig. 07), caselle di opzioni (fig. 08), caselle di testo (fig. 09) e schede (fig. 10), comunque all’interno di ognuna di queste possiamo notare parti comuni come la barra del titolo (fig. 11), la barra degli strumenti (fig. 12), la barra dei menù (fig. 13), barre di scorrimento (fig. 14) e barra di stato (fig. 15).

La barra del titolo è situata nel bordo superiore della finestra sul lato sinistro mentre sul lato destro sono presenti diverse icone, quella di riduzione a icona o minimizza, ingrandisci, ripristina in basso e chiudi (fig. 16).

06

07

08

09

10

11

12

13

14

15

16

La barra dei menù se presente viene visualizzata subito sotto quella del titolo e se clicchiamo su una delle voci si aprirà il relativo menù a tendina dove potremo scegliere la voce o il comando di interesse.

Inoltre in corrispondenza della voce è presente una freccia e ci clicchiamo sopra, questa ci consentirà di aprire un sottomenu (fig. 17).

La barra degli strumenti è quella che racchiude le funzioni più rilevanti, per esempio in Word avremo le voci per gestire i caratteri come la scelta di questo, le dimensioni, formattazione giustificazione, ecc (fig. 18).

La barra di stato è posizionata nella parte inferiore della finestra e contiene informazioni relative al tipo di contenuto della finestra e tipi di oggetti selezionati.

Le barre di scorrimento sono come quelle che visualizziamo quando navighiamo su internet e diventano visibili lungo il lato verticale o orizzontale della finestra solo quando il contenuto da mostrare risulta essere maggiore alle dimensioni della finestra stessa.

Inoltre la posizione del cursore rettangolare ci fa comprendere quale parte o porzione del contenuto della finestra stiamo visualizzando e possiamo scorrere il contenuto semplicemente trascinando il cursore rettangolare con il mouse oppure effettuando la rotazione della rotellina del nostro mouse (fig. 19).

Gestione delle finestre

Per spostare una finestra basterà spostarsi con il mouse sulla barra del titolo, cliccare con il pulsante sinistro del mouse e spostare mantenendo premuto il tasto sinistro, poi basterà rilasciare il tasto per rilasciare la finestra nel punto desiderato del monitor.

Invece se vogliamo ridimensionare una finestra basterà semplicemente posizionarsi sui bordi se questa non è ingrandita a pieno schermo e mantenendo premuto dopo il click il pulsante sinistro del mouse dopo che apparirà l’icona di una doppia freccia (fig. 20), basterà trascinare verso l’interno o l’esterno per aumentare o ridurre le dimensioni della finestra.

Invece se vogliamo ridimensionare contemporaneamente entrambi i lati della finestra, basterà utilizzare uno dei quattro vertici della finestra (fig. 21).

Se invece volessimo rendere visibile una finestra in particolare quando ve ne sono anche altre aperte, basterà cliccare sull’icona corrispondente all’interno della barra delle applicazioni (fig. 22), inoltre quando questa è attiva il colore dell’icona all’interno della barra risulterà più chiara rispetto alle altre.

Invece se manteniamo premuto il pulsante ALT e premiamo una volta il tasto TAB verrà visualizzata una finestra in cui sarà presente l’icona corrispondente delle finestre aperte (fig. 23) e premendo sempre TAB senza rilasciare ALT avremo uno spostamento verso destra della selezione relativa alle icone.

17

18

19

20

21

22

23

Strumenti e impostazioni

Guida in linea

La guida in linea è una funzione importante date le molteplici funzioni messe a disposizione in Windows, questa la si può attivare grazie alla voce Guida e supporto tecnico (fig. 24) nel menù di Avvio, procedura valida per i precedenti sistemi e nella casella di testo Cerca nella Guida sarà possibile digitare il nome dell’argomento preciso da ricercare.

Su windows 10 basta digitare la parola o il nome dell’app o cartella ecc nella barra di ricerca di cortana, questa ci rilancerà al risultato richiesto.

Pannello di controllo

Il pannello di controllo contiene al suo interno le icone dei principali strumenti per personalizzare il nostro PC e possiamo accedere grazie alla voce Pannello di controllo dal menù di Avvio, oppure digitando il termine all’interno della barra di ricerca della barra delle applicazioni in Windows 10.

Caratteristiche di sistema

Tutte le caratteristiche del nostro PC, come la versione e dati del sistema, RAM, ecc, sono contenuti all’interno di una finestra che possiamo raggiungere in due modi, il primo attraverso la voce Computer / Questo PC dal menù di Avvio, oppure attraverso la barra di ricerca all’interno della barra delle applicazioni, e una volta aperta clicchiamo sulla voce o sul pulsante Proprietà del sistema nella Barra dei menù (fig. 25), oppure possiamo accedere attraverso la voce Pannello di controllo e cliccare sulla voce Sistema e sicurezza (fig. 26).

Personalizzazione del desktop

Per attivare giusta funzione basterà cliccare all’interno di un punto libero del desktop con il tasto destro del mouse e selezionare la voce Personalizza (fig. 27), qui avremo tutte le voci disponibili per poter personalizzare l’aspetto del nostro PC come l’immagine di sfondo, la grandezza dei caratteri e delle icone sul desktop, il colore del tema Windows, ecc.

Sfondi

Dopo aver aperto la finestra Personalizza saranno visibili delle icone nella parte inferiore, se clicchiamo su una di queste si attiveranno, per esempio se scegliamo la voce Sfondi / Sfondo (windows 10) si attiverà la finestra dove saranno visualizzate le icone delle immagini (fig. 28) e cliccando su una di queste verrà impostata l’immagine di sfondo del nostro desktop.

Invece se clicchiamo sulla voce Hardware e suoni o Sistema in impostazioni su windows 10, saranno visibili diverse voci tra cui la personalizzazione dello Schermo (fig. 29), qui troveremo le voci per impostare la risoluzione, le dimensioni dei testi, orientamento dello schermo, più schermi, ecc.

Nel pannello di controllo / impostazioni di windows è presente la voce Data e ora e lingua o opzioni internazionali, cliccando su questa saremo lanciati all’interno della finestra per interagire con gli strumenti in questione (fig. 30), data e ora, fuso orario, ecc.

Sempre all’interno del pannello di controllo è disponibile la voce Hardware e suoni / Sistema (windows 10) ed attivando questa voce il sistema ci porterà all’interno del pannello per la gestione dell’audio (fig. 31), qui potremo personalizzare l’audio attraverso le impostazioni messi a disposizione dal sistema operativo.

Inoltre l’audio può essere attivato o disattivato attraverso l’icona presente all’interno della barra delle applicazioni (fig. 32) e cliccando sempre su di questa sarà possibile regolare anche il volume mediante una barra di scorrimento (fig. 33).

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

Lingua tastiera

Per impostare una lingua specifica sul nostro PC dovremo recarci sempre all’interno del pannello Data e ora / Lingua ed impostare data e ora secondo il nostro fuso orario, il paese relativo all’area geografica ed infine la lingua relativa al sistema, app, tastiera, ecc (fig. 34).

Cliccando sulla voce lingua troveremo al suo interno il link per settare anche la tastiera (Impostare tastiera, digitazione e controllo ortografia > Impostazioni avanzate della tastiera su windows 10), qui se clicchiamo sulla voce Tasti di scelta rapida lingua di Input si aprirà la finestra dove potremo impostare la scelta della lingua disponibile nel menù a tendina tra quelle installate nel sistema (fig. 35).

Chiudere un’applicazione che non risponde

A volte potrebbe capitare che durante l’esecuzione di un’applicazione questa possa bloccarsi, niente paura perché in questi casi sarà possibile forzare la chiusura dell’applicazione mediante l’attivazione della finestra Gestione attività > Avvia gestione attività dal menù di scelta rapida (fig. 36).

Questa finestra la si può attivare attraverso la combinazioni di tasti CTRL+ALT+CANC e successivamente selezionando la voce Termina attività sull’applicazione selezionata (fig. 37) dopo aver cliccato sulla voce Avvia gestione attività.

Installare e disinstallare un’applicazione

Per installare o disinstallare, oppure modificare le opzioni di un’applicazione bisogna recarsi nel pannello di controllo e cliccare sulla voce Programmi / App su win. 10 (fig. 38).

All’interno dell’apposita finestra se clicchiamo sull’icona dell’apposita applicazione appariranno le seguenti voci modifica o disinstalla (fig. 39), inoltre le voci variano da programma a programma.

Come abbiamo già accennato in precedenza le porte USB servono o vengono adoperate per collegare dispositivi al nostro PC come chiavette USB, fotocamere, hard disk esterni, ecc, e il suo vantaggio sta nel fatto che non bisogna riavviare il PC ogni volta che un dispositivo viene inserito o rimosso.

Comunque se desideriamo rimuovere un dispositivo ricordiamoci di adoperare la procedura corretta per rimuoverlo, quindi posizioniamoci con il mouse sull’icona dei dispositivi USB all’interno della barra delle applicazioni e clicchiamo su questa (fig. 40), poi seguiamo la procedura indicata per espellere il dispositivo.

34

35

36

37

38

39

40

Cattura schermo

In windows è presente un’altra grande funzione che è Cattura schermo, quindi premendo STAMP / R SIST verrà effettuata la copia intera di ciò che è visualizzato all’interno del nostro monitor PC (fig. 41).

Invece premendo ALT+STAMP R SIST verrà catturata la finestra attiva su cui stiamo lavorando.

Comunque già a partire da windows 7 vi è il programma Strumenti di cattura (fig. 42 e 43), questo aprirà una finestra con dentro delle icone come Nuovo, Annulla e Opzioni (fig. 44 e 45) ma prima di avviare la voce Nuovo bisogna definire la parte dello schermo che servirà come immagine, invece cliccando sulla voce Annulla tale funzione sarà disattivata.

41

42

43

44

45

image_pdfimage_print
Seguimi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.

Rating*