(H 40) Ghitta Carell

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. All'interno del sito web potrai visionare una sezione dedicata al mio portfolio oltre ad una sezione di lavori realizzati nel tempo libero. Inoltre all'interno della piattaforma è presente una sezione blog dedicata ad argomenti legati al mondo della grafica, della fotografia e della tipografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 7 April 2018

Ghitta Carell (Szatmár, 20 settembre 1899 – Haifa, 18 gennaio 1972, fig. 338) di origine ungherese ma naturalizzata italiana, fu una fotografa la cui produzione lavorativa ammonta a circa cinquantamila lastre, e affronterà studi sulla fotografia anche se il suo vero contatto con questa avverrà in Italia.
Nel 1924 si troverà a Firenze ospitata da una coppia di artisti, ed in questa occasione che entrerà a contatto con personalità come lo storico d’arte italiano naturalizzato statunitense Bernard Bereson (Butrimonys, 26 giugno 1865 – Fiesole, 6 ottobre 1959, fig. 339), il compositore e pianista italiano Luigi Dalla Piccola (Pisino, 3 febbraio 1904 – Firenze, 19 febbraio 1975, fig. 340) e l’artista, scultore, incisore e pittore italiano Marino Marini (Pistoia, 27 febbraio 1901 – Viareggio, 6 agosto 1980, fig. 341).
Più tardi si ritroverà a Milano dove realizzerà immagini legate all’alta finanza per poi trasferirsi a Roma.
Lei fotograferà persone potenti del tempo, tra cui Mussolini (fig. 342), i suoi gerarchi, i Savoia (fig. 343 e 344) e potenti di passaggio nella città, inoltre il duce è stato riprodotto sia in divisa che con un doppiopetto bianco che ne esalta la sua virilità più che la sua posizione al potere.

338 Ghitta Carell

339 Bernard Berenson

340 Luigi Della Piccola

341 Marino Marini

342 Mussolini

343 Umberto di Savoia

344 Maria Josè di Savoia

La sua può essere una fotografia che cronologicamente richiama al tardo pittorialismo, e vanno anche ricordate le sue immagini su Papa Pio XII (fig. 345 e 346) che esaltano la sua carica di pontefice avvolta in uno stile elegante.
Nel 1938 per colpa delle leggi di tipo razziale, lei si vedrà costretta a nascondersi anche se poi la vedremo ritornare a galla dopo la fine del conflitto bellico diventando subito la fotografa del nuovo regime democristiano.

345 Papa Pio XII

346 Papa Pio XII

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Recent Articles

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!