(L 03) GLI OBIETTIVI E RELATIVI ASPETTI TECNICI

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. All'interno del sito web potrai visionare una sezione dedicata al mio portfolio oltre ad una sezione di lavori realizzati nel tempo libero. Inoltre all'interno della piattaforma è presente una sezione blog dedicata ad argomenti legati al mondo della grafica, della fotografia e della tipografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 5 November 2018

La riuscita delle foto dipenderà anche dall’obiettivo in uso, infatti la fotocamera può essere cambiata dopo 3-5 anni mentre il set di obiettivi di qualità possono avere una durata più lunga.
Altro fattore importante è la lunghezza focale che consente di vedere la scena ingrandita, i grandangoli 14-18mm, 24mm, 28mm e 35mm (fig. 04), consentono di poter catturare gran parte della scena e se desideriamo riempire la nostra scena, allora dovremo avvicinarci di più al soggetto, anche se questa cosa potrebbe risultare intimidatorio, e inoltre darebbe vita anche ad enormi distorsioni prospettiche.
Invece i teleobiettivi, come, 85mm, 105mm, oppure il 70-200mm, hanno un angolo di campo più ristretto e consentono di catturare l’immagine a distanze maggiori (fig. 05).
Le lunghezze focali indicate precedentemente sono perfette per il ritratto, anche se molti adoperano anche il 24-70mm, e per immagini con angolo di campo maggiore adoperano un 70-200mm (fig. 06).

04 Grandangolo

05 Teleobiettivo

06 Obiettivo tele 70-200mm

Inoltre a questo set di obiettivi molti fotografi di ritratti aggiungono anche il 16-35mm, che adoperano per le fotografie di gruppo (fig. 07).
Comunque se adoperiamo questi obiettivi con sensori più piccoli avremo il fattore crop, praticamente l’immagine che fotograferemo sarà tagliata rispetto ad un sensore full-frame che invece riuscirà a catturare gran parte della nostra scena.

07 Obiettivo 16-35mm

Per fare un esempio se prendiamo un obiettivo 50mm, questa lunghezza risulterà effettiva se adoperata su full-frame, ma su sensore APS-C avremo un fattore di moltiplicazione di 1,5 o 1,6x mentre su Micro 4/3 sarà di 2x, quindi il 50mm sarà 70mm-80mm su APS-C e 100mm-105mm su Micro 4/3, quindi la nostra scena risulterà più grande rispetto al full-frame.
Anche l’apertura è fondamentale, infatti più questa sarà ampia o massima, migliore sarà la riuscita dei soggetti in primo piano, visto che avremo la possibilità di far entrare più luce.
Quindi chi opera nel settore dei ritratti adopera aperture molto ampie, come, f/1.8, f/2.0, f/2.8, etc, inoltre si consiglia l’uso di focali fisse che offrono un’apertura rapida più ampia rispetto agli zoom.
Questi ultimi a differenza delle focali fisse offrono una comodità fondamentale, quella di integrare più lunghezze focali e fotografare il soggetto senza doversi avvicinare o allontanare fisicamente, inoltre se questo riesce a mantenere un’apertura costante a tutte le distanze focali consentirà una maggiore versatilità, ma farà lievitare i costi.
Comunque come è stato già detto, le focali fisse avendo un’unica focale, offrirà immagini migliori, e quelle adoperate per i ritratti sono il 50mm, 70mm, 85mm e 105mm, inoltre più questo è costoso più avrà materiali resistenti alle intemperie, sarà più robusto e offrirà una messa a fuoco più rapida.
Un ultimo consiglio, anche se risulta essere più costoso, è quello di montare diversi obiettivi su più corpi macchina, in questo modo saremo più agevolati nell’alternarli in base all’esigenza del momento, ed evitere anche di usurare, sporcare o compromettere nel tempo gli innesti, circuiti, gli obiettivi e relative fotocamere.

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!