(F 30) Interrobang unione di glifi

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. All'interno del sito web potrai visionare una sezione dedicata al mio portfolio oltre ad una sezione di lavori realizzati nel tempo libero. Inoltre all'interno della piattaforma è presente una sezione blog dedicata ad argomenti legati al mondo della grafica, della fotografia e della tipografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 7 April 2018

Cos’è precisamente l’Interrobang? (fig. 253).
L’interrobang non è altro che il punto esclarrogativo, questo non è un carattere ma principalmente un glifo.
Si tratta di una combinazione tra il punto esclamativo, che i compositori chiamano tipicamente bang, e il punto interrogativo, praticamente un’unione di questi due glifi.
Le radici di questo glifo combinato risalgono alla pubblicità degli anni sessanta, praticamente Martin Spekter capo di un’agenzia pubblicitaria di New York, vagava alla ricerca di un elemento o meglio un modo per esprimere il concetto di stupore, solo che lui odiava la combinazione del punto interogativo con quello escalmativo, ?!, per esprimere stupore, come, “Stai scherzando?!”, oppure “Quanto?!”, etc.
I relativi lettori proposero alternative come, Exlamaquest o QuizDing, ma alla fine la scelta cascò proprio su Interrobang.
Questo ebbe un impatto immediato, a tal punto da ispirare un articolo su Wall Street Journal e portando aziende del calibro come IBM e Remington a dotare le tastiere con simboli aggiuntivi.
Questo glifo lo si può trovare all’interno di Wingdings 2 di Microsoft Word, ed esistono anche caratteri delle versioni del Calibri, Helvetica e Palatino.
Nelle versioni con corpo piccolo risulta essere un elemento confusionario, una delle ragioni per cui questo simbolo non durò, inoltre è possibile accettare altri simboli come il TM in piccolo sul carattere, ma purtroppo questo non trovò parere favorevole.
L’unico simbolo che si affermò con vigore e contro ogni statistica fu proprio il famoso “at” oppure comunemente conosciuto con il nome di chiocciola, @ (fig. 254).

253 L'Interrobang

254 La chiocciola @

Un elemento adoperato da quando la mail fece il suo ingresso nel corso degli anni ottanta.
Comunque nonostante l’affermazione del digitale questo elemento non è il frutto di questa, infatti la sua realizzazione risale all’antichità, un segno che rappresentava l’anfora adoperato all’epoca come unità di misura, inoltre quasi tutti i paesi gli hanno conferito un nome.
In ebraico, “Shtrudl”, cioè strudel legato al cibo, in ceco “Zavinac”, cioè filetto di aringa arrotolato, in tedesco si lega all’elemento di un grazioso animale, come “Affenschwanz” o coda di scimmia, “Grisehale” o coda di maiale secondo la lingua danese oppure nel medesimo animale come nel caso degli italiani e francesi, “Chiocciola o Escargot”, praticamente lumaca.

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!