(H 33) John Heartfield

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. All'interno del sito web potrai visionare una sezione dedicata al mio portfolio oltre ad una sezione di lavori realizzati nel tempo libero. Inoltre all'interno della piattaforma è presente una sezione blog dedicata ad argomenti legati al mondo della grafica, della fotografia e della tipografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 7 April 2018

John Heartfield (Berlino, 19 giugno 189 – Berlino, 26 aprile 1968, fig. 298) fu un artista tedesco appartenente al Dadaismo berlinese, e durante la prima guerra modiale deciderà di anglicizzare il suo nome come forma di protesta contro il nazionalismo tedesco.
Nel 1910 lavorerà insieme a Groz e nel 1918 prenderà parte al partito comunista contrapponendosi al nazismo, visibile soprattutto nei suoi fotomontaggi pubblicati sull’AIZ, l’Atelier Illustriete Zeitung, scelte che lo porteranno a fuggire durante il 1933.
Giungendo a Praga continuerà a lavorare con l’AIZ e tra le sue opere più conosciute ricordiamo, Adolf il superuomo del 1932 (fig. 299), dove Hitler è raffigurato mentre ingoia oro pronunciando sciocchezze, una rappresentazione a modi raggi x dove è visibile l’intenro del suo esofago pieno di monete d’oro, oppure ricordiamo Il volto del fascismo (fig. 300), dove Mussolini è raffigurato con un cranio che richiama alla sensazione di morte ed infine ricordiamo anche Il vecchio motto del nuovo Reich, Sangue e Acciaio realizzato nel 1934 (fig. 301), che rappresenta una svastica composta da accette insanguinate.

298 John Heartfield

299 Adolf il superuomo

300 Il volto del fascismo

301 Sangue e Acciaio

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Recent Articles

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!