(H 81) Josef Kudelka

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. All'interno del sito web potrai visionare una sezione dedicata al mio portfolio oltre ad una sezione di lavori realizzati nel tempo libero. Inoltre all'interno della piattaforma è presente una sezione blog dedicata ad argomenti legati al mondo della grafica, della fotografia e della tipografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 3 May 2018

Josef Kudelka (Boskovice, 10 gennaio 1938, fig. 731) nasce a Boskovice un piccolo paese della Moravia e si avvicinerà presto alla fotografia che per lui risulta essere un elemento che lo lega al passato pittosto che al presente.
Nel 1956 si trasferirà a Praga laureandosi poi nel 1961 in ingegneria areonautica, comunque rimarrà sempre fedele alla sua passione, la fotografia, che troverà ulteriore favore mediante la conoscenza dei fotografi cecoslovacchi Jiri Jenirek e Anna Farova (fig. 732).
Dal 1961 lui sarà il fotografo del mensile Diavadio, avvicinandosi così alla fotografia di teatro che gli permetterà di migliorare la prorpia tecnica.
In questo stesso periodo realizzerà anche immagini dedicate al mondo degli zingari (fig. 733 e 734) sia in Moravia che in Romania, un lavoro reso complicato anche dalle condizioni di vita di questa gente.
Più tardi documenterà l’intera vicenda dell’invasione di Praga (fig. 735) da parte delle truppe del Patto di Varsavia, dove le immagini passeranno il confine di nascosto, giungendo nelle mani dell’americano Elliott Erwitt realizzando un cortometraggio.

731 Josef Kudelka

732 Anna Farova

733 Zingari

734 Zingari

735 Invasione di Praga

Nel 1970 è costretto a cercare asilo politico in Inghilterra e nel ’71 diventerà membro del gruppo Magnum.
Nelle sue immagini risulta sempre il legame con il teatro, il passato e l’emarginazione, mostrando interesse nel fotografare in continuazione.
Nel ’90 riceverà il premio Nadar ottenendo anche la cittadinanza francese e rientrerà in Cecoslovacchia dove realizzerà immagini della nazione devastata (fig. 736) dalla guerra da parte del triangol nero, Germania, Polonia e Boemia.
Nel suo ultimo periodo realizzerà Caos (fig. 737), rappresentazione di un mondo ridotto a pezzi per via della disastrata civilizzazione.

736 La Cecoslovacchia dopo la guerra

737 Caos

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!