La figura del Graphic Design

Prima di trattare la parte storica sul Graphic Design e della comunicazione, vorrei fare una piccola premessa proprio sulla figura del disegnatore o progettista grafico.
In principio questa figura era associata al tecnico che lavorava a stretto contatto con le macchine da stampa, praticamente la classica figura del tipografo (fig. 01), ma nel tempo questa figura si è evoluta nell’immagine professionale del progettista grafico che nel termine inglese è “Graphic Designer” (fig. 02).

01

02

Quindi un professionista la cui conoscenza ed esperienza si basa sulla progettazione grafica dell’intera campagna pubblicitaria di un’azienda, cioè realizza e prepara i prodotti visivi destinati alla fase successiva di stampa, parliamo di prodotti come loghi o brand identity, bigliettini da visita, flayer, depliant, brochure, locandine o poster, manifesti, roll-up, banner, etc (fig. 03).
Inoltre questa figura può essere associata anche al mondo del web design, però in questo caso non facciamo confusione con la figura dello sviluppatore web, perché questa è la figura che realizzerà realmente il prodotto web (sito web o app), mentre al grafico che lavorerà in affiancamento a questa figura professionale, sarà affidato il compito di stillare il progetto relativo all’impostazione grafica del layout, praticamente l’aspetto della pagina, header, body, aside, footer, relative icone e posizionamenti.
Poi lo sviluppatore dovrà tradurre e integrare questi elementi grafici con le relative funzioni nel web mediante codice.
Riassumendo, il grafico si occuperà principalmente dello sviluppo delle immagini come forma espressiva del messaggio da comunicare, segni visivi che siano immediati, semplici e che lascino un segno nei confronti di chi osserva, anche per la prima volta, il progetto visivo.

03

Print Friendly, PDF & Email
Seguimi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.

Rating*