(L 11) LA LUCE, TRA INTENSITÀ, DIREZIONE E QUALITÀ

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. Il sito oltre a fornire informazioni personali sul mio profilo, mette in mostra anche il mio portfolio personale, strutturato in diverse sezioni, dalla grafica al web, la grafica 3D e arte, etc, inoltre è disponibile anche una sezione blog dedicata alle diverse sezioni di interesse personale, come la grafica, l'editoria e la fotografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 6 November 2018

Dobbiamo sapere che la luce è un fattore fondamentale nell’ambito della fotografia di ritratto, infatti dalla sua qualità ne deriva l’esito positivo della foto.
Ogni giorno vediamo luci dalle tonalità e colori variabili senza fare attenzione a questi cambiamenti mediante la capcità del nostro occhio, ma la fotocamera non ha questa stessa capacità, quindi rende la situazione più rilevante sotto l’aspetto della luce.
Quindi più di ogni altra cosa è la luce a determinare la buona riuscita della foto, ad esempio, possiamo aver scelto un bel o una bella persona per il nostro ritratto, ma la luce naturale esterna non mi consente di ottenere ombre più morbide e delicate, ma risulteranno essere più dure nelle zone delle palpebre degli occhi e del naso (fig. 51), quindi avremo un risultato non soddisfacente, ma potremo risolvere il problema facendola spostare o adoperando un diffusore.
Diverso è se lavoriamo con luci artificiali, che renderanno il risultato migliore, infatti basterà posizionare la sorgente luminosa nel modo giusto in modo da generare ombre che conferiscano un maggior senso di profondità all’immagine.
Possiamo anche provare ad impostare una sveglia che ogni 30 minuti, durante l’arco della giornata faccia da promemoria, in modo da notare i cambiamenti relativi alla luce, le cui proprietà sono da ricercare su tre punti fondamentali, l’intensità, la direzione e la qualità della luce.
La prima, cioè l’intensità è la forza che questa perde man mano che il soggetto si allontana da lei (fig. 52), e nel caso in cui la sorgente risulta essere piccola come quella di un flash, va ricordata la regola dell’inverso quadrato, cioè la luce arriva con intensità inversamente porporzionata al quadrato della distanza.
Quindi se il nostro soggetto è a 1 metro di distanza iniziale e poi lo spostiamo a 2 metri, la luce avrà circa un quarto di potenza rispetto all’origine, di conseguenza se lo spostiamo di 4 metri sarà di un sedicesimo, quindi 4×4=16, quindi 1/16.
Cos’ facendo il nostro sfondo può apparire come nero, ma se desideriamo includere anche qualche dettaglio dell’ambiente, basterà posizionare la fonte luminosa alla stessa distanza del soggetto.

51 Ombre dure sul ritratto

52 Intensità della luce

La direzione (fig. 53) indica il lato o l’angolo di provienenza della fonte luminosa che colpirà il nostro soggetto.
Vi possono essere ombre che generano una vista piacevole facendo risaltare meglio le forme, o rendendo più snella la figura, etc, oppure ombre che possono rovinare l’immagine evidenziando i difetti, come occhi affossati, ombre troppo taglienti sul mento, etc.
Possiamo avere le narrow lighting, cioè ombre troppo taglienti e strette, generate quando la luce è posizionata di taglio ed il lato più vicino rimane in ombra.
Invece viceversa avremo il lato più vicino illuminato e quello più distante in ombra.
Nel caso in cui adoperiamo la luce naturale, allora dovremo spostare il soggetto, invece nel caso di luci artificiali possiamo spostare queste per ottenere cambi di direzione della luce a nostro piacimento.
Infine abbiamo la qualità (fig. 54) che fa riferimento all’uso dvi luci morbide o dure.
Se questa sarà dura allora avremo la formazione di ombre forti e molto contrastanti come quelle generate da una luce Spot.
Una luce morbida invece colpisce il soggetto da più lati o direzioni mediante proprietà di rimbalzo che amplificano maggiormente la luce.
Comunque più è piccola la fonte luminosa, più forte e dura sarà la luce, invece una luce più diffusa, come flash da studio mediante l’uso di softbox, renderanno le luci più morbide e gradevoli.

53 Direzione della luce

54 Qualità della luce

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!