(A 40) La scuola olandese e Piet Zwart

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. Il sito oltre a fornire informazioni personali sul mio profilo, mette in mostra anche il mio portfolio personale, strutturato in diverse sezioni, dalla grafica al web, la grafica 3D e arte, etc, inoltre è disponibile anche una sezione blog dedicata alle diverse sezioni di interesse personale, come la grafica, l'editoria e la fotografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 23 May 2018

Piet Zwart (Zaandijk, 28 maggio 1885 – Wassenaar, 24 settembre 1977, fig. 492), designer e grafico olandese molto vicino al De Stijl anche se non vi fece parte, esordi nel 1917 all’Aja, una mostra dove espose alcuni suoi mobili.
Lui farà rientro in Olanda nel 1914 dopo aver raccimolato una notevole esperienza presso lo studio dell’architetto statunitense Frank Lloyd Wright (fig. 493).
Qui lui darà vita a due case in cemento armato attirando molta attenzione, poi nel 1919, grazie all’influenza esercitata dalla rivoluzione russa, in Olanda prenderà vita il movimento Bond van revolutionair-socialistiche intellectuellen, che avrà dei legami con il movimento anarchico Nieuwe Amsterdammer e conterà diversi soci tra cui, l’architetto olandese Hendrik Petrus Berlage (fig. 494), il pittore e architetto olandese Theo van Doesburg(fig. 495), l’architetto olandese Johannes Bernardus van Loghem (fig. 496), etc.
Comunque Zwart non fu daccordo con il pensiero o l’attegiamento artistico totalitario assunto dal De Stijl, anche se sarà molto vicino alla sua ricerca formale e linguistica.
Nel 1920 sarà fondata un’altra associazione, la Opbouw, che assumerà nel tempo un ruolo di primo piano nella scena contemporanea a cui aderiranno lo stesso Zwart, van Loghem e l’architetto e urbanista olandese Mart Stam (fig. 497), anche se poi vi prenderanno parte altri artisti.
Durante gli anni venti Zwart insegnerà presso l’Accademia d’arte e tecnica di Rotterdam, dove si impegnerà per dar vita a corsi e programmi didattici completamente nuovi, inoltre sarà ancora schierato contro l’arte fine a se stessa, ponendo il proprio sguardo verso uno studio che tende a sintetizzare il disegno, la pubblicità, la tipografia, la fotografia, etc, per poi arrivare anche all’introduzione del colore nell’architettura e negli spazi urbani, tipico attegiamento da De Stijl.

492 Piet Zwart

493 Frank Lloyd Wright

494 Hendrik Petrus Berlage

495 Theo van Doesburg

496 Johannes Bernardus van Loghem

497 Mart Stam

Importante per il suo lavoro in ambito tipografico, sarà l’incontro con l’architetto, tipografo, pittore e grafico russo El Lissitzky (fig. 498), che lo porterà a trovare una nuova dimensione espressiva.
Quindi grazie a questo episodio e alle relative pubblicazioni della rivista Merz, sull’opera tipografica di El Lissitzky, Zwart metterà in pratica una nuova tecnica comunicativa, dove tenterà di rompere gli schemi di una lettura ormai superata e statica, accentuando ritmi e dinamiche più sostenute nel testo.
Nel 1921 lavorerà per Wils ed entrerà in contatto con un’azienda di londra specializzata nella produzione di pavimenti in gomma, dove realizzerà alcune pagine grafiche, questo decreterà l’inizio della sua attività grafica.
Inzialmente il suo stile sarà legato a quello del pittore e designer olandese Vilmos Huszár (fig. 499) e van Doesburg , anche se rinuncerà alla griglia a rettangoli, e nel 1923 grazie a Berlage sarà presentato ai dirigenti della NKF, Nederlandsche Kabel-fabriek, di Delft, dando vita ad una produzione prolifera in ambito grafico di oltre dieci anni, concentrando la produzione sulla Nuova Oggettività, un movimento nato come reazione all’espressionismo che alcuni artisti cercarono la rappresentazione della realtà senza trucco, questi artisti, disillusi e pieni di cinismo e di rassegnazione nel tragico dopoguerra tedesco, volevano osservare le cose concrete con amara acutezza e con una lucidità descrittiva quasi glaciale.

498 El Lissitzky

499 Vilmos Huszàr

Tra il 1925 e il 1926 realizzerà diverse pagine grafiche (fig. 500) per la NKF, inserendo elementi grafici dal tocco visivo esasperato così come vocaboli e frasi, introducendo anche ritmi dalla distribuzione asimmetrica.
Nel 1927 lui prenderà anche parte ad alcune esposizioni in Germania dedicate alla grafica mediante un gruppo dal nome Ring Neuer Werbegestalter, in cui prenderanno parte altri artisti come El Lissitzky, lo scrittore e designer tedesco Jan Tschichold (fig. 501), l’architetto e urbanista tedesco Ernst May (fig. 502), l’architetto tedesco Adolf Meyer (fig. 503), il regista e pittore tedesco Hans Richter (fig. 504), etc.
Nel 1929 prenderà parte ad un’altra mostra a Magdeburgo, la Sonderschau neue Typographie, dove esporranno altri grandi maestri come, il tipografo, litografo e grafico francese Cassandre (fig. 505), il grafico austriaco Herbert Bayer (fig. 506), il pittore e fotografo ungherese Laszlo Moholy-Nagy (fig. 507), etc, e sempre nel ’29 riuscirà ad organizzare la sezione olandese della mostra Film und Foto di Stoccarda, dove potrà confrontarsi con i più grandi maestri dell’arte grafica e fotografica del tempo.
Zwart sarà anche chiamato da Mayer nel ’28, a sostenere delle lezioni e conferenze presso la Bauhaus, poi l’anno successivo inizierà a lavorare con le poste olandesi, PTT (fig. 508), realizzando per lorodiverse campagne pubblicitarie dove prevale l’immagine fotografica, poi nel 1931 per la stamperia Trio (fig. 509) realizzerà un catalogo promozionale che sarà un vero esempio nel settore a cui si legherà anche la sua pubblicazione sul saggio Dalla vecchia alla nuova tipografia.
Anche nel casodi Zwart possono assumere la stessa valenza, le parole espresse da Schuldt nei confronti di El Lissitzky, “La prima genrazione trasforò l’arte. La seconda ha tentato. con l’aiuto dell’arte, di trasformare il mondo”.

500 Pagine grafiche per la NKF

501 Jan Tschichold

502 Ernst May

503 Adolf Meyer

504 Hans Richter

505 Cassandre

506 Herbert Bayer

507 Laszlo Moholy-Nagy

508 PTT

509 Stamperia Trio

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!