(A 86) Lo spirito olandese

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. Il sito oltre a fornire informazioni personali sul mio profilo, mette in mostra anche il mio portfolio personale, strutturato in diverse sezioni, dalla grafica al web, la grafica 3D e arte, etc, inoltre è disponibile anche una sezione blog dedicata alle diverse sezioni di interesse personale, come la grafica, l'editoria e la fotografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 5 June 2018

Il patrimonio ereditato dopo la guerra in Olanda dai maestri degli anni Trenta, fu veramente eccezionale, che segnò l’arte, l’architettura e il design grafico del tempo.
Molti furono gli artisti che derivarono dalla lezione del DeStilj, come il pittore tedesco Friedrich Vordemberge(fig. 1207), lo scultore, pittore e fotografo olandese Cesar Domela (fig. 1208), il grafico olandese Paul Schuitema(fig. 1209), l’architetto, urbanista e designer olandese Mart Stam (fig. 1210) dalla lezione del designer grafico olandese Piet Zwart (fig. 1211).
Oltre a questi, l’artista olandese che riuscì ad emergere dal vortice della lezione di questi maestri diventando del tutto indipendente, fu il designer grafico Wim Crouwel (fig. 1212), che si formò presso l’Accademia di Groningen e presso l’Istituto delle Arti industriali di Amsterdam.
Lui manifestò sempre un forte interesse per il type design, rivolgendo il suo sguardo verso i dettagli della tipografia, infatti realizzò caratteri sperimentali per nuove interpretazioni visive e pubblicò anche molti manifesti sul tema delle esposizioni.
Negli anni Sessanta darà vita alla nuova grafica per lo Stedelijk Museum di Amsterdam (fig. 1213), un intervento di corporate identity dove regolarizzò i formati, introdusse le griglie, individuò i caratteri che meglio offrivano l’idea di ordine e mostrò una continuità visiva.
Nel 1975 nel calendario per lo stampatore van de Geer (fig. 1214), lui sperimentò una nuova scrittura dove le lettere furono tagliate in modo parziale e frammentate, dando vita ad una partcolare rappresentazione tra studio metodologico e creatività.

1207 Friedrich Vordemberge

1208 Cesar Domela

1209 Paul Schuitema

1210 Mart Stam

1211 Piet Zwart

1212 Wim Crouwel

1213 Stedelijk Museum di Amsterdam

1214 Van de Geer calendar

Nel 1963 fu tra i fondatori del gruppo Total Design con il disegnatore grafico olandese Benno Wissing (fig. 1215), l’industrial designer Friso Kramer (fig. 1216), Paul Schwarz, etc, che operò in svariati settori del design e della grafica.
Wissing sintetizzò il design secondo questi canoni, moduli, semplificazione, standardizzazione, misurabilità, funzionalità, ritmi visivi e tecnologia applicata.
Nell’ambito del TD furono firmati anche progetti per lo Schiphol Airport, banche, musei, festival e fiere nazionali e internazionali come il padiglione olandese della Expo di Osaka nel 1970.
Altro grande protagonista della scena fu il designer indonesiano Gert Dumbar (fig. 1217) che operò dagli inizi degli anni Sessanta sotto l’agenzia Tel Design dell’Aja, quindi i corsi di tirocinio artistico presso l’Aja, quelli di design presso il Royal College di Londra, furono la base della sua formazione artistica in bilico tra razionale e libertà creativa.
Lui adopererà il lettering per evidenziare la scomposizione delle sue immagini, dando vita a messaggi di complicata interpretazione, inoltre reinterpreterà anche motivi del costruttivismo, del dadaismo, generando risultati interessanti e progetti molto efficaci.
Anche il designer olandese Jan van Toorn (fig. 1218) darà vita ad un lavoro ordinato e molto forte, dove non sono mancati contenuti sociali e la cui formazione artistica fu sotto l’insegnamento dell’architetto, urbanista e designer olandese Mart Stam presso la Rietveld Accademy di Amsterdam.
Nel periodo che va dal 1960 al 1977 realizzerà calendari per Spruyt, uno stampatore di Amsterdam, legandosi a temi di natura politica e sociale del tempo, temi che saranno presenti anche negli Annual Report delle Poste tra il 1987 e il 1988, e dal 1965 fino al 1974 collaborerà con lo Stedelijk Abbemuseum di Eindhoven.

1215 Benno Wissing

1216 Friso Kramer

1217 Gert Dumbar

1218 Jan van Toorn

La fotografia sarà fondamentale nelle sue realizzazioni, soprattutto come elmento per ergere il racconto, dove le sue idee sono parte del suo insegnamento presso la Rietveld Academy e la Rijksacademie di Amsterdam.
In ambito tipografico saranno rilevanti l’opera del tipografo, illustratore olandese Walter Nikkels (fig. 1219) e del designer olandese Karel Martens (fig. 1220) che nel 1970, reagirono ad ogni forma di design contemporaneo, con un ritorno al classico, dove interessanti sono alcune realizzazioni di Martens soprattutto in ambito tipografico, come le sue impaginazioni equilibrate e colme di tensione, e dal 1975 fino al 1981 lavorò per la casa editrice Sun Publishing.
Mentre per quello che riguarda la grafica libera e creativa, quindi freestyl, la personalità più rilevante fu il grafico olandese Jan Bons (fig. 1221) con la realizzaziuone di manifesti, murales, allestimenti vari e diverse realizzazioni in stampa.
I manifesti saranno affrontati senza particolari regole mediante un metodo pittorico completamente libero, come l’esempio delle locandine del gruppo teatrale De Appel (fig. 1222) degli anni Sessanta.
Anche il grafico olandese Anthon Beeke (fig. 1223) si mise alla ricerca di nuove soluzioni nel design, legandosi al Dadaismo e al Fluxus, mentre le sue successive realizzazioni saranno orientate alla continua ricerca espressiva mediante l’uso della fotografia.
Non va dimenticato anche l’artista olandese Gielijn Escher (fig. 1224) che amò molto la parte artigianale dell’arte, realizzando manifesti di tipo culturale mediante incisioni, scritte disegnate, colori e figurazioni astratte, praticamente le sue immagini e il suo lettering sono elementi espressivi ed emozionanti, come nel caso dei manifesti per Kaspar (fig. 1225) del drammaturgo, scrittore, poeta e sceneggiatore austriaco Peter Handke(fig. 1226).

1219 Walter Nikkels

1220 Karel Martens

1221 Jan Bons

1222 De Appel

1223 Anthon Beeke

1224 Gielijn Escher

1225 Kaspar

1226 Peter Handke

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!