(L 02) PARLIAMO DELL’ATTREZZATURA INIZIANDO DALLE FOTOCAMERE

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. Il sito oltre a fornire informazioni personali sul mio profilo, mette in mostra anche il mio portfolio personale, strutturato in diverse sezioni, dalla grafica al web, la grafica 3D e arte, etc, inoltre è disponibile anche una sezione blog dedicata alle diverse sezioni di interesse personale, come la grafica, l'editoria e la fotografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 5 November 2018

Quando parliamo di attrezzatura non è mai facile, se desideriamo lavorare nel settore dei ritratti allora il costo degli strumenti dovrà essere proporzionato a quello che ricaviamo.
Per essere competenti nel settore non bisogna solo investire in una attrezzatura costosa, ma bisogna anche acquisire una certa conoscenza e molte ore di pratica.
Inoltre l’attrezzatura richiesta per realizzare ritratti in studio è molto consistente rispetto a quella adoperata per realizzare ritratti esposti alla luce naturale.
Anche la scelta della fotocamera non risulta essere una impresa semplice, ma una volta selezionata la marca saremo legati al produttore anche per tutto ciò che riguarda l’attrezzatura, come gli obiettivi, etc.
Comunque è possibile anche adoperare degli adattatori per usufruire di obiettivi rilasciati da altri produttori, oppure possiamo acquistare obiettivi compatibili rilasciati da altre case, come Zeiss, Tamron, Sigma, etc.
Ricordiamoci inoltre che sarebbe sempre meglio provare o testare in un negozio la relativa strumentazione che vogliamo acquistare, esaminado o informandoci su tutte le serie che rientrano nel budget che vogliamo spendere.
Le fotocamere adoperate in ambito ritrattista sono principalmente due, le DSRL (Digital Single Reflex Lens) o le MILK (Mirrorless Interchangeable Lens Cameras, fig. 01 e 02).

01 DSRL

02 MILK

Quando parliamo di attrezzatura non è mai facile, se desideriamo lavorare nel settore dei ritratti allora il costo degli strumenti dovrà essere proporzionato a quello che ricaviamo.
Per essere competenti nel settore non bisogna solo investire in una attrezzatura costosa, ma bisogna anche acquisire una certa conoscenza e molte ore di pratica.
Inoltre l’attrezzatura richiesta per realizzare ritratti in studio è molto consistente rispetto a quella adoperata per realizzare ritratti esposti alla luce naturale.
Anche la scelta della fotocamera non risulta essere una impresa semplice, ma una volta selezionata la marca saremo legati al produttore anche per tutto ciò che riguarda l’attrezzatura, come gli obiettivi, etc.
Comunque è possibile anche adoperare degli adattatori per usufruire di obiettivi rilasciati da altri produttori, oppure possiamo acquistare obiettivi compatibili rilasciati da altre case, come Zeiss, Tamron, Sigma, etc.
Ricordiamoci inoltre che sarebbe sempre meglio provare o testare in un negozio la relativa strumentazione che vogliamo acquistare, esaminado o informandoci su tutte le serie che rientrano nel budget che vogliamo spendere.
Le fotocamere adoperate in ambito ritrattista sono principalmente due, le DSRL (Digital Single Reflex Lens) o le MILK (Mirrorless Interchangeable Lens Cameras, fig. 01 e 02).

03 Sensore Full-frame

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!