Psicologia del colore, utilizzi nella comunicazione

Il colore nel campo del marketing e della pubblicità ha un ruolo molto importante e questo esercita una forte influenza sugli stati d’animo, preferenze e decisioni a livello psicologico nelle persone, inoltre la sua percezione può essere influenzata/alterata anche in base alle esperienze, ai gusti e contesti, quindi la questione non è così semplice.

Diverse sono le ricerche che hanno contribuito ha fornire studi in merito alla psicologia del colore nell’ambito del marketing e in relazione al brand soprattutto nell’ambito della società occidentale, tra questi ricordiamo “Impatto dei colori nel Marketing”, che dimostrò come la grande maggioranza delle opinioni su un brand o prodotto visto per la prima volta si basava prevalentemente sul suo valore cromatico, anche se questo fattore è spinto in modo favorevole o rafforzato anche dal valore del brand.

Altre ricerche hanno dimostrato che inquadrare un giusto abbinamento tra costruzione del brand e associazione psicologica del colore può essere una strategia di successo, come evitare di essere uguali o mettersi in coda ad altri che operano nel medesimo settore commerciale, quindi distinguersi adoperando anche un colore diverso ed efficace da quello utilizzato da autorevoli brand di settore può essere un’ottima soluzione tecnica per mettersi in mostra.

Inoltre conoscere i significati dei colori associati ai meccanismi di interpretazione della nostra mente può essere un fattore altrettanto vantaggioso come nelle ricerche del neuromarketing senza escludere anche le preferenze esistenti tra uomini e donne.

Lo stesso Joe Hallock nello studio sulle Associazioni dei colori mette in evidenza le preferenza espresse da entrambi i sessi, per esempio il colore blu risulta essere quello preferito da entrambi mentre a seguire vi è la preferenza femminile per il viola, colore da escludere per il sesso maschile, il verde sembra insinuarsi a metà tra questi mentre il marrone e l’arancione mostrano una preferenza molto bassa, inoltre le donne tendono ad avere una preferenza maggiore verso colori dal potere tonale o intensità meno forte, quindi tenue, mentre il sesso maschile mostra una forte preferenza verso i colori brillanti e scuri.

Comunque non esiste una formula matematica o una regola standard valida per tutte le situazioni, ma bisognerà valutare di volta in volta in base al caso tenendo conto di una media generale dei sessi di un’azienda e della cultura territoriale, quindi fare anche delle ricerche non fa mai male.

Ritornando alla questione dei colori analizziamo i relativi significati non solo secondo la nostra mente ma anche a livello grafico:

– il blu, è un colore che esprime tranquillità, benessere, pace, riflessione, confort e fiducia al contrario del rosso che esprime forza e vitalità e immediatezza.

È stato dimostrato che attendere per diverso tempo all’interno di un ambiente colorato di blu può alleviare la tensione e spingere la persona verso un atteggiamento meno polemico, infatti è adoperato nell’ambito delle campagne politiche oppure in ambito medico, inoltre questo al contrario non può essere utilizzato per attirare l’attenzione a differenza di colori più caldi, infatti il suo aspetto serio lo pone in una condizione di distacco e quindi da evitare in determinati contesti.

Il blu può essere un’ottima scelta anche per attività finanziarie e immobiliari, comunque dove bisogna trasmettere fiducia, oppure con colorazioni più tenui e delicati come il celeste o smeraldo per attività dove c’é bisogno di trasmettere calma, silenzio e meditazione, quindi yoga, arti marziali, tecniche di massaggi orientali, ecc;

– il viola mostra proprietà prettamente femminili non per questo risulta essere quello preferito dalle donne, questo raduna la calma del blu e la passione e vitalità del rosso dimostrandosi molto elegante.

In passato solo i nobili potevano permettersi questo colore considerato raro messo in mostra su pietre preziose e sui velluti degli abiti, oggi questo ha assunto usi diversi infatti viene associato alla spiritualità, alla conversione e alla sofferenza nell’ambito della cultura cristiana ed è impiegato in eventi di penitenza, quaresima e funerali.

Invece nell’ambito dei nuovi movimenti spirituali questo colore assume un valore forte e pieno di energia ed è associato allo spirito, la trascendenza, energia interiore, ecc e proprio per la sua particolarità può essere impiegato per la realizzazione di progetti grafici fuori dal comune.

Il viola può essere impiegato anche per l’infanzia visto che è molto gettonato dai bambini, inoltre possiamo utilizzarlo per progetti destinati non solo alla spiritualità ma anche a prodotti di cartomanzia e tarocchi, senza escludere il suo impiego nei settori come la cosmetica femminile, profumi, smalti, intimo e articoli per la casa;

– il verde come nel caso precedente del blu è un colore che rilassa sia fisicamente che psicologicamente ed esprime fiducia nelle tonalità più scure come il verde oliva, inoltre è considerato il colore della natura ed è rinfrescante.

Questo viene impiegato di solito nel settore legale e delle finanze e nelle tonalità del giallo risulta più fastidioso, in questo caso sarebbe meglio adoperare il verde con passaggi graduali meno forti conferendo un aspetto di crescita, ricchezza, stabilità e benessere economico, infatti il verde viene spesso utilizzato sulle banconote senza scartare anche gli utilizzi in ambito biologico come nei prodotti naturali o anche erboristerie.

Il verde è associato anche ai valori di salute, guarigione e speranza come spesso capita di vedere nelle farmacie oppure su campagne pubblicitarie di sostegno umanitario.

Riassumendo il verde se tende al giallo diventa vivace, accattivante e giovanile, quindi completamente opposto al verde scuro che invece esprime un senso di serietà e maturità e se tende a valori oro allora esprimerà un senso di eleganza, inoltre questo può essere impiegato per prodotti biologici, ristoranti vegetariani o biologici, farmacie, studi medici, studi veterinari, ecc, e se proposto con tonalità più tenui può richiamare anche alla meditazione e alla cura psicofisica;

– il rosa richiama molto al femminile mostrando proprietà romantiche e delicate inoltre è il colore preferito dalle bambine ed esprime delicatezza e un senso di tenerezza.

Se i suoi valori sono molto tenui allora richiamerà ad un senso di rilassamento, antidepressivo e energetico al contrario di un rosa carico di rosso che risulterà essere molto forte e vibrante ed anche più gettonato in ambito pubblicitario, oppure l’uso di questo affiancato al nero e al bianco che richiamano ad effetti veramente originali così come il rosa e il verde anche se tale combinazione va evitata per i testi che risulterebbero poco leggibili.

Questo può essere adoperato per settori come l’infanzia oppure settori che hanno a che fare con la femminilità, per esempio l’igiene intima e cosmetici;

– il rosso, nel marketing viene adoperato per attirare l’attenzione, è un colore che esprime una sensazione di urgenza, immediatezza, grinta, forza, ed oltre ad essere stimolante pieno di vitalità, esprime anche positività, passione ed emozioni, quindi il colore per eccellenza dell’amore.

Inoltre è stato dimostrato come l’utente finale sia incentivato maggiormente all’acquisto come se spinto da una forte impulsività, così come nel desiderio di consumare cibo, infatti questo colore è associato anche all’idea del food e dell’appetito.

Questo rappresenta anche segnali di pericolo e di soccorso come l’idea del sangue, inoltre bisogna adoperarlo senza abusarne perché se presente in modi eccessivi può stancare, provocare insonnia e può aumentare la circolazione sanguigna, inoltre va evitato negli ospedali perché associa all’idea del sangue, inoltre va evitato anche nelle banche perché può richiamare all’idea del debito, può risultare inappropriato nei testi destinati alla lettura perché potrebbe renderla più difficoltosa e se adoperato con tonalità più scure può richiamare alla sensazione di sensualità, quindi potrebbe essere impiegato per prodotti cosmetici e infine se decidiamo di adoperare questo colore evitiamo sempre di esagerare e magari adoperarlo in tonalità meno forti;

– il giallo è un colore molto allegro e pieno di vitalità, crea energia ed attira l’attenzione, infatti è adoperato per rappresentare il sole, la gioia e l’ottimismo.

Questo insieme all’arancione e al rosso è il colore preferito dai giovani e dei bambini ed è utile per catturare l’attenzione e stimolare anche l’appetito insieme ai due colori nominato poco fa, non per questo è molto gettonato nell’ambito della ristorazione.

Nei siti web viene utilizzato per esprimere creatività e originalità soprattutto se riguarda progetti giovanili come eventi, vendita online di articoli giovanili come t-shirt, ecc, al contrario è da evitare per attività dove bisogna esprimere serietà, maturità, eleganza e professionalità, inoltre un metodo efficace per adoperare il giallo può essere quello di combinarlo con il nero, perché questo risulterà facile da ricordare e leggere;

– il nero è un colore molto aggressivo ed è misterioso, esprime anche l’idea del male, dell’oscurità e della morte in contrasto con il bianco che indica invece luce e purezza dell’anima ed è considerato anche molto elegante secondo la cultura occidentale.

Questo come altri colori visti in precedenza va adoperato sempre con cautela per via del suo peso e per il suo valore emozionale, inoltre consente di esaltare elementi raffigurati all’interno di una struttura o composizione grafica inoltre risulta essere una soluzione elegante per un brand soprattutto se affiancato con una tinta metallizzata come l’argento/silver;

– il grigio è un colore più neutro rispetto al bianco e al nero ed esprime serietà e ordine con una nota delicata, esprime anche valori legati all’acciaio e all’argento sinonimo di modernità nell’ambito della progettazione grafica soprattutto di prodotti tecnologici e informatici inoltre esprime autorevolezza e affidabilità in modo elegante, il grigio è l’ideale per rappresentare le aziende professionali che esprimono un senso di prestigio.

Rispetto al nero risulta essere meno elegante ma possiede la stessa eleganza e può trasmettere un senso di affidabilità, saggezza e stabilità;

– il bianco rappresenta la purezza, castità, innocenza ed eleganza ed è impiegato per progetti grafici che richiedono una certa pulizia come nel caso della divisa di un medico o infermiere.

Per la cultura orientale rappresenta la morte mentre per quella occidentale rappresenta la purezza e castità matrimoniale, infatti non per questo viene impiegato in questo genere di rappresentazioni senza escludere battesimi, comunioni, relativi riti religiosi e anche background neutri nel settore fotografico che consentono di esaltare le immagini con un tocco minimalista.

Inoltre potremo abbinare questo colore con tinte metallizzate come l’oro e l’argento oppure con il nero generando immagini o anche brand veramente eleganti e raffinati;

– l’arancione come il giallo e il rosso è un colore molto vivace, accogliente e dinamico.

Anche qui possiamo adoperarlo per attirare l’attenzione e attivare la sfera delle emozioni scaturite anche da particolari combinazioni cromatiche come quelle con il viola o ancora meglio con il blu, soprattutto se desideriamo guidare l’osservatore verso elementi precisi del progetto.

Anche con l’arancione avremo richiami alla creatività e può essere indicato per settori come l’infanzia, abbigliamento, giochi, asili, ecc;

– il marrone va considerato come colore caldo e confortante, viene associato alla natura e alla terra e nelle tonalità più tenui tende al beige conferendo maggiore luminosità e una sensazione di confort.

Questo diviene molto elegante, glamour e serio se associato anche a tonalità oro, un caso è il logo UPS e può essere impiegato anche per progetti o attività più rustiche come pub e trattorie inoltre è un colore prettamente maschile e forte soprattutto nelle tonalità più scure, infatti in tal caso può essere impiegato nello sport, articoli in pelle e nell’offroad;

– quando parliamo di colori metallizzati ci riferiamo a tinte come oro, argento e bronzo, di solito questi sono impiegati per conferire un aspetto elegante esaltato proprio attraverso le proprietà lucide e riflettenti che questi possiedono.

Il loro aspetto esprime spesso un senso di lusso, ricchezza e prestigio soprattutto se parliamo di prodotti stampati perché su monito questo verrebbe semplicemente simulato;

Seguimi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.

Rating*

error: Il contenuto è protetto !