Reti

Tipologie di reti

Con la nascita delle reti di computer il trasferimento dei dati è divenuto molto più efficiente, infatti un PC collegato ad una rete può interagire con altri collegati alla stessa adoperando risorse hardware e software condivise.

Le reti sono varie e vengono classificate in base alla loro estensione, cioè il raggio d’azione che riescono a coprire, e tra queste abbiamo la LAN, WLAN, MAN, WAN e GAN.

La LAN (local area network o anche rete locale) identifica  un tipo di rete che viene utilizzata all’interno di enti privati o pubblici come scuole, banche, università, aziende, ecc, ed il singolo PC può connettersi con altri grazie alla scheda di rete ed un cavo in cui viaggiano i dati durante il trasferimento.

La WLAN (wireless local area network) è un tipo di rete locale dove i PC riescono a collegarsi tra loro sfruttando le onde radio a bassa potenza detta wireless, e di conseguenza il PC dovrà essere munito di apposita scheda wireless.

La MAN (metropolitan area network) rappresenta una rete di media estensione pari a 15-20 chilometri quadrati circa ed è composta da diverse reti LAN collegate tra lor, queste di solito venivano allestite e gestite da enti pubblici all’interno di una città o centro abitato ma attualmente sono cadute.

La WAN (wide area network) riguarda un’area molto più vasta dove sono compresi sia reti LAN che MAN situati anche in continenti diversi.

Infine abbiamo la GAN (global area network) che riguarda invece la rete distribuita in tutto il mondo.

Collegamenti

Il collegamento tra PC presenta diverse tipologie di architetture come quella definita Client / Server, praticamente il client sarebbe il PC utente che non fa altro che inviare richieste al computer server, mentre dall’altra parte abbiamo il server cioè un computer che mette a disposizione le proprie risorse per la gestione del traffico di rete, di solito questi sono molto potenti anche più degli altri elaboratori presenti all’interno della rete.

Quando parliamo invece di Internet (Interconnected Network, reti interconnesse), è composta da una serie di reti, private, aziendali, pubbliche, commerciali, universitarie, ecc, connesse tra loro, praticamente è una rete di comunicazione globale, una sorta di finestra sul mondo dove ognuno può trovare o far circolare l’informazione in modo rapido.

Intranet è diversa da internet, perché mentre questa si affaccia sul mondo invece intranet diventa una rete o più reti locali prettamente aziendali ed è accessibile solo agli utenti interni per una questione di sicurezza, mentre da questa è possibile comunicare con l’esterno.

Extranet è quando una rete aziendale passa da locale ad internet cioè una rete aperta, praticamente parliamo sempre di un’intranet ma con la scelta o selezione di utenti esterni a questa.

Virtual private network (VPN) consente l’accesso ad una rete locale, quindi sicura, attraverso internet, quindi una rete insicura, anche se siamo distanti da questa.

Trasferimento di dati

Il fattore principale di una rete è quello di trasferire dati più o meno complessi, ma impariamo prima il significato di alcuni termini fondamentali:

– Download: prelievo o scaricamento dei dati dalla rete da archiviare su un hard disk,

– Upload: processo inverso del download, i dati vengono inviati,

– Transfer rate: è la rapidità con cui i dati vengono trasferiti da un PC all’altro.

Tipo di connessione

I tipi di connessione sono vari e tra questi vi è il Modem (modulatore / demodulatore, fig. 01), un dispositivo che trasforma i segnali digitali del PC in segnali analogici e viceversa e il dispositivo può essere esterno, quindi collegato al PC attraverso un cavo di rete, oppure può essere interno, quindi montato all’interno del PC.

01

ISDN (integrated services digital network, rete digitale integrata nei servizi) è un servizio offerto dalle compagnie telefoniche basato sulla trasmissione digitali dei dati, inoltre permette di utilizzare un normale collegamento telefonico per riceverne due indipendenti utilizzabili contemporaneamente per collegare telefono e modem.

L’ADSL (asymmetrical digital subscriber line) è un tipo di tecnologia per avere accesso ad internet attraverso una comune rete telefonica, e per simmetrica si intende il fatto che la velocità di trasmissione dalla rete verso il PC (downstream) è diversa da quella che opera in senso opposto (upstream), comunemente questo tipo di connessione è definita a banda larga e la sua velocità è di circa 20.000.000 bps.

La Dial-up è un tipo di connessione tra computer mediante dei modem che compongono numeri telefonici, praticamente il dispositivo fa una telefonata a cui risponde un altro modem dall’altra parte ed i costi sono quantificati in base alla telefonata.

La Banda larga (broadband) indica una connessione ad alta velocità veicolando e trovando una grande quantità di dati, e per questo è richiesto un tipo di modem che separi la linea telefonica dalla linea dati offrendo la possibilità di poter telefonare o chiamare anche quando si è connessi ad internet.

Per questo tipo di connessione si stipulano tariffe ad abbonamento fisso (flat) ed i lunghi tempi di connessione possono esporre l’utente a rischi di intrusioni indesiderate.

Il Wi-max è una rete standard adoperata per realizzare reti wireless di telecomunicazioni in banda larga e questo tipo di tecnologia ci consente di connetterci anche quando siamo in movimento, infatti tale servizio è offerto e gestito da un internet service provider (IPS) che coincide con il nostro gestore telefonico.

In questo caso possiamo collegarci in diversi modi:

– attraverso la telefonia mobile cioè un cellulare collegato al nostro PC la cui funzione sarà simile a quella di un modem,

– una connessione attraverso un cavo dedicato affittato da una società di servizi telefonici (via cavo),

– connessione wireless cioè senza fili attraverso una schede di rete che invierà dati ad una antenna o una WAP (wireless access point),

– connessione via satellite che avviene tramite un modem particolare e una parabola sfruttando la trasmissione satellitare.

Inoltre le reti wireless possono dividersi in protette o libere, la prima ha bisogno di password che può essere di diversi tipi:

– WEP, wired equivalent privacy,

– WPA, wi-fi protected access,

– WPA2, evoluzione di quella precedente,

comunque si consiglia di configurare la rete con la WPA2.

Il sistema di interfaccia per la connessione ad una rete può variare in base al sistema operativi utilizzato anche se alcuni elementi fondamentali sono simili come, il nome della rete, se questa è protetta o meno e la potenza del segnale.

Si consiglia inoltre di adoperare sempre una rete protetta da password in modo da evitare l’accesso per il trasferimento di dati da parte di utenti malintenzionati.

Print Friendly, PDF & Email
Seguimi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.

Rating*

error: Il contenuto è protetto !