(L 27) SPAZIO ED EQUILIBRIO

 Welcome
  • Benvenuto in giuseppepalumbo.org, il sito web dedicato interamente al profilo personale di Giuseppe Palumbo. All'interno del sito web potrai visionare una sezione dedicata al mio portfolio oltre ad una sezione di lavori realizzati nel tempo libero. Inoltre all'interno della piattaforma è presente una sezione blog dedicata ad argomenti legati al mondo della grafica, della fotografia e della tipografia.
author image by Giuseppe | 0 Comments | 6 November 2018

I ritratti che riempiono l’intera scena sono quelli dall’impatto visivo maggiore, ma stiamo attenti, perchè questo genere di immagini nel tempo possono sembrare troppo ripetitive, quindi giocare con altre soluzioni spaziali può essere una svolta.
Infatti lasciando un determinato spazio intorno consentirà di includere all’interno alcuni elementi interessanti della scena, inoltre possiamo anche variare non limitandoci ai classici sfondi da studio neutri, ma possiamo optare per sfondi, che per quanto sfocati, offrono variazioni di colore interessanti (fig. 110), come muri con graffiti o sporchi, oppure serrande anche arrugginite, o ancora parti di una struttura architettonica.
Possiamo anche operare inserendo il soggetto posto su un lato con lo sfondo che riempie il resto del vuoto intorno, oppure lasciare il resto vuoto detto anche spazio negativo (fig. 111).
Comunque ricordiamoci di dare sempre un senso all’immagine, cioè una narrazione, inoltre scene con maggior senso di spazio possono essere adoperate anche per più usi commerciali.
Importante è anche l’equilibrio perchè ogni immagine possiede un suo peso visivo, cioè, se vi è una buona distribuzione degli elementi nella scena allora avremo un buon equilibrio, oppure se avremo elementi dai timbri tonali troppo scuri o risulteranno grandi rispetto ad altri nella scena, allora avremo immagini molto più aggressive e dal peso visivo più marcato (fig. 112 e 113).

110 Ritratto con l'inclusione di parte dello sfondo

111 Spazio negativo

112 Composizione dal peso visivo più equilibrato

113 Composizione dal peso visivo più forte

Anche la posizione del soggetto, così come anche il suo senso di lettura possono influenzare gli equilibri, infatti un soggetto posizionato a sinistra, come una struttura architettonica, oppure un elemento naturale consistente potrebbe richiamare ad un senso di blocco del nostro flusso di lettura, viceversa se questi elementi sono collocati sulla parte destra della scena (fig. 114).
Un’altra soluzione potrebbe essere quella di collocare il soggetto in modo decentrato ed equilibrarlo con elementi opposti nella scena.
Secondo il nostro senso di lettura sarà molto più producente un’immagine il cui movimento del soggetto si lega ad un flusso che va da sinistra verso destra (fig. 115), concentrandoci sempre con la messa a fuoco sul soggetto stesso, viceversa avremo un effetto contrastante e decisamente trasgressivo. forte e spiazzante, anche se questa in alcuni casi può legarsi ad un effetto o scelta tecnica voluta dal fotografo.

114 Senso di lettura piacevole

115 Movimento e flusso di lettura della scena

0

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Captcha code *Captcha loading...

Who is online

There are no users currently online

Calendar

November 2018
M T W T F S S
« Oct    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
error: Content is protected !!